Costruire nel Medioevo: parte I (abitazioni in legno o legno e terra)

Blockhaus, case in legno

In alcune aree europee era molto diffusa l’abitazione costruita interamente in legno, la cosiddetta Blockhaus (Log House, in inglese). Le tracce più antiche scoperte ne collocano l’origine nelle aree baltiche (Estonia). Nell’immaginario comune queste case sono spesso associate alla Scandinavia (dove pure sono preponderanti), ma studi abbastanza recenti sostengono che la tecnica di costruzione delle log house fu importata in Scandinavia dai Paesi slavi, attraverso i contatti tra norreni e slavi nei territori dell’odierna Russia.
Questa era la principale tecnica di costruzione in quelle aree in cui erano più abbondanti le foreste di conifere (soprattutto pino e abete), dai tronchi lunghi e dritti, come Finlandia, Scandinavia, paesi Baltici e Russia. Era anche molto utilizzata in aree con condizioni climatiche simili a quelle già menzionate, come l’arco alpino, i Balcani, l’Europa centro-orientale e parti dell’Asia.
Le case erano costruite utilizzando tronchi di legno sovrapposti e incrociati agli angoli dell’edificio. I tronchi, spesso appena sbozzati, erano intagliati alle estremità in modo da permettere l’incrocio coi tronchi che formavano la parete adiacente.

Esempio di connessione angolare di Blockhaus.

Presentano un miglioramento rispetto alle case costruite con tecnica mista perché meglio isolate.

Log house slava

Navigazione articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: