Cucina

Nella compagnia di cui faccio parte (lo Scrigno del Tempo, di Milano), spesso in rievocazione mi occupo di ricreare ricette medievali, prese da ricettari coevi.
La cucina medievale, quando si voglia essere più corretti possibile, pone una sfida al cuoco. Infatti, spesso ci si trova a lavorare, oltre che con testi in italiano, anche con ricettari in tedesco, inglese, spagnolo o francese. E come se non bastasse tali lingue si presentano nelle loro versioni medievali.
Inoltre, se si vuole essere corretti, è necessario anche utilizzare solamente gli ingredienti che effettivamente erano disponibili nel periodo e nell’area di riferimento. Quindi, per esempio, niente pomodori, niente tacchino, e così via.

Nell’indice che segue troverete le varie ricette realizzate nel corso degli anni (possibilmente con foto del risultato finale), col testo originale, una mia traduzione e un’introduzione al ricettario da cui è tratta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: